Giornata internazionale della Cucina Italiana 2011/International Day of Italian Cuisine 2011: videoricetta pesto

Standard

(SCROLL DOWN FOR ENGLISH TEXT)

Il 17 gennaio ricorre la Giornata internazionale della Cucina Italiana che si celebra in tutto il mondo, quest’anno per la quarta volta.
Ogni volta viene messa in evidenza una ricetta classica della nostra immensa cucina regionale e quest’anno tocca al pesto.

Ora, siccome una delle due Cime di Rapa (Nicoletta, ovvero moi :D) nonostante abbia vissuto tanti anni a Bari è genovese di nascita e il pesto ha cominciato a mangiarlo praticamente nell’omogeneizzato, qualche tempo fa ha deciso di  rendere omaggio alla propria città natale con un videino (che trovate qui sotto, purtroppo ancora solo in inglese però direi che non ci vuole la laurea in lingue e letteratura straniere per capire le immagini :)) in cui mostra come si fa il pesto genovese.

Per i puristi il vero pesto dev’essere fatto con basilico e olio liguri e coi classici mortaio di marmo e pestello di legno, però vi assicuro che viene buonissimo anche col basilico olandese con cui l’ho fatto io (per forza di cose, vivendo ad Amsterdam) e col robot da cucina. L’importante è non lasciar girare troppo a lungo le lame in modo che il basilico non si scaldi e di aggiungere regolarmente un po’ d’olio prima di continuare a mescolare per riportare subito la preparazione alla giusta temperatura.

A casa mia alla solita combinazione di basilico, aglio, parmigiano, pecorino (preferibilmente sardo) e pinoli si aggiunge anche una manciatina di noci sgusciate perché danno maggior carattere al pesto. La proporzione è di circa il doppio dei pinoli rispetto alle noci o di 1/3 di noci e 2/3 di pinoli.
Noi aggiungiamo anche una noce di burro per rendere più “morbido” e cremoso il pesto, però se ne può fare tranquillamente a meno.

Buona visione e buon pesto!

Pesto alla genovese

4 dl di ottimo olio evo
140 gr parmigiano grattugiato
80 gr pecorino sardo grattugiato
2 bei mazzetti di basilico
40 gr. di noci
80 gr. di pinoli
6 spicchi d’aglio di media grandezza
event. 20 grammi di burro per “ammorbidire” il pesto al momento dell’uso

Mescolare gli ingredienti nell’ordine mostrato nel video fino ad ottenere un pesto cremoso e allungare con un po’ d’olio (ed eventualmente con una noce di burro) prima di usare.

ENGLISH

January 17 is the International Day of Italian Cuisine, a special occasion that is celebrated all over the world, this year for the fourth time.
Every year one classic recipe is chosen as a symbol of the Italian cuisine and this year is pesto‘s turn.

Since one of the two Cime di Rapa (Nicoletta) was born in Genua and she practically started eating pesto with her baby food, some time ago she decided to celebrate her origins with a video in which she shows how to make the real pesto genovese.

For purists real pesto has to be made with basil and olive oil from Liguria using a classic marble mortar with wooden pestle but I can assure you the results are quite excellent even with Dutch basil (living in Holland I could hardly use anything else) and a kitchen robot. What counts is avoiding mixing too long all at once since the essential oils in the basil would get heated up and thus damaged, and to add some olive oil from time to time while mixing to keep the temperature stable.

My family recipe includes a handful of walnuts to the usual combination of basil, garlic, Parmesan cheese, pecorino (preferably from Sardinia) and pine-nuts because they give more “character” to the pesto. The proportions for the walnuts are half the weigh of the pine-nuts or 1/3 of walnuts and 2/3 of pine-nuts for a milder taste.
We also add some butter before just mixing the sauce with the cooked pasta to make the pesto creamier.

Have a good time watching the video and eating your self-made pesto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...