Archivi categoria: Celeb chefs

Quasi-videoricetta/Almost-video recipe: carpaccio di zucchine

Standard

SCROLL DOWN FOR ENGLISH TEXT

Questa è una quasi-videoricetta perché il video è composto di foto. Si tratta di un piatto facilissimo e veloce, perfetto e rinfrescante per queste calde giornate d’estate.

La ricetta in versione semplificata è originariamente di Davide Varone, fratello di Claudio, l’amico che cucina insieme a me nel video. Noi l’abbiamo un po’ elaborata e modificata e il risultato ci piace assaissimo assai!
Il video non ha sottotitoli, per capire il procedimento leggete anche la ricetta qui di seguito.

Carpaccio di zucchine

Ingredienti:

1 zucchina grande o 2-3 piccole
1 peperoncino piccante fresco
succo di 1,5 limone
buccia di 1/2 limone biologico
4 rametti di menta fresca
6-8 cucchiai di olio EVO
1 cucchiaio di pepe rosa
sale e pepe nero
30 gr. di grana o parmigiano in scaglie

Eliminate le estremità della zucchina e tagliatela a rondelle sottilissime con l’aiuto della mandolina (vedere il video). Se usate zucchine piccole tagliatele per il lungo.
Preparate la marinata mescolando il succo di limone con l’olio, il sale e il pepe nero.
Aggiungetevi il peperoncino privato di quasi tutti i semi e tagliato a listarelle, le foglie di menta tagliate sottili, i grani di pepe rosa schiacciati sotto la lama del coltello e la buccia di limone.
Mescolate bene e distribuite sulle fettine di zucchina.
Lasciate riposare in frigo per almeno un’ora e aggiungete le scaglie di grana o parmigiano solo prima di servire.

ENGLISH

This is an almost-videorecipe because the video is made of photographs.
It’s a very quick ‘n’ easy dish to make, perfect and refreshing for the hot Summer days.

The recipe in a simplified version is originally from Davide Varone, Claudio’s brother (you can see Claudio cooking with me in the almost-video). We made it a bit more elaborated and changed the marinating procedure. The end result was really, really to our liking!

The video has no subtitles, so read the recipe too to understand how to make this simple and yet wonderful dish.

Carpaccio di zucchine

Ingredients:

1 big courgette or 2-3 small ones
1 fresh chilli pepper
juice of 1,5 lemon
grated rind of 1/2 organic lemon
4 little twigs of fresh mint
6-8 tbs extra virgin olive oil
1 tbs pink peppercorns
salt and black pepper
30 gr. grana or parmigiano shavings

Remove the courgette ends. Cut the courgette in very thin round slices using a mandolin slicer (see video). If you use sall courgettes cut them in the length.
Prepare the marinade mixing lemon juice, olive oil, salt and black pepper.
Add the chilli pepper after removing almost all its seeds and slicing it thinly, the finely chopped mint leaves, the crushed pink peppercorns (you can crush them using your knife like I do in the video) and the lemon rind.
Mix well and distribute over the zucchini slices.
Leave to rest in the fridge for at least one hour and add the parmesan or grana shavings just before serving.

Annunci

Crostata di farro con olio e.v.o. arance e frangipane di mandorle

Standard

SCROLL DOWN FOR ENGLISH TEXT

Marina Iacobone (50%  di Amula Cucina Creativa di cui l’altro 50% è Lello Romito), è stata FINALMENTE in una delle “meravigliose” cucine baresi delle Cime Di Rapa!  Catturata, rinchiusa in cucina, è stata liberata dopo qualche ora dietro pagamento di riscatto consistente in una videoricetta. :-))
Con questo rapimento le Cime hanno guadagnato una squisita crostata di farro con olio e.v.o, arance e frangipane di mandorle , la cui preparazione siamo in grado di mostrare a voi tutti! E con grande dispiacere devo dire che la fetta di crostata l’ho guadagnata solo io perchè la mia socia Cima è tornata in Olanda dopo i nostri recenti successi (ahahahah) televisivi a Telenorba.. Le ultime notizie che ho la riportano con la mano slogata a causa delle  migliaia di autografi firmati all’aeroporto di Bari, come me del resto, che non posso fare 2 passi in centro a Bari e ho consumato già 20 penne a sfera! Guarisci presto socia, che ne dovremo firmare altri!  :-)))

E torniamo alla nostra crostata, ecco ingredienti e procedimento e infine la gustosissima videoricetta!
Crostata di farro con olio evo arance e frangipane di mandorle.

Ingredienti:

Per la frolla:
330 gr di farina 00 oppure 200 gr di farina integrale bio e 130 di farina di farro
200 gr di farina di riso
scorza di 1 limone bio grattugiata
1 pizzico di sale
250 gr olio evo
50 gr acqua
80 gr di tuorli (4)
200 gr zucchero integrale di canna
Procedimento:
frullare tuorli ed acqua aggiungendo l’olio a filo, quando l’emulsione è ben soda, metterla in frigo. Settacciare le 3 farine, porre al centro della fontania lo zucchero, un pizzico di sale e il limone. Versare l’emulsione, impastarla prima con lo zucchero, incorporare  quindi la farina, fare un panetto e porlo in frigo per 30 minuti.
Rilavorare la frolla, e stenderla in una tortiera bucherellando il fondo, poi spennelare con una marmellata (noi abbiamo usato una marmellata di limoni) e stendere il frangipane.

Frangipane di mandorle all’olio d’oliva evo
Ingredienti:
125 gr di farina di mandorle non spellate oppure 125 gr di mandorle da tritare
125 di zucchero intergale di canna
125 gr di burro oppure 104 gr di olio evo e 20 gr di acqua
125 gr di uova (2), 50 gr di farina 00
8 gr di limoncello (o grand marnier)
2,5 gr di scorza d’arancia grattugiata.
Procedimento:
Lavorare la farina di mandorle con lo zucchero, aggiungere l’olio evo a filo con l’acqua e le uova, poi la farina e gli aromi. Lavorare con la frusta elettrica.  Riempire la crostata col frangipane e cuocere a 200 gr per 30 min circa.
Far raffreddare la crostata prima di decorarla.


Glassa
Ingredienti:
succo di limone
2 chucchiai di zucchero
2 cucchiai di miele
4 arance

Procedimento:
far ciogliere a fiamma bassa lo zucchero e il miele e passare per pochi minuti le fette d’arancia.
Raffreddare e decorare la crostata con le fette d’arancia e lo sciroppo.

… e per concludere: un servizio fotografico non manca mai! (in foto: Marina soddisfatta immortala la sua “creatura”) :-))
Sarà una preparazione davvero semplice se seguite Marina nella videoricetta!
Buona visione!

Spelt orange tart with extra virgin olive oil and almond flour frangipane

At last we did it! :-) We kidnapped our friend Marina Iacobone and as a ransom for her release we asked the video recipe of a dessert :-)) I’m joking!… As a fact Marina works with Lello Romito, they are both chef and they have a cooking company: Amula Creative Cooking. We  appreciate so much their work, and we thank them for this veryveryvery nice spelt orange tart with extra virgin olive oil and almond flour frangipane.
Ok, so you get the recipe and the video, and if you follow Marina step by step it will be so easy for you to prepare this delicious tart!
Enjoy!

Spelt orange tart with extra virgin olive oil, oranges and almond flour frangipane

 Pastry:

330 grs  00 flour or 200 grs organic wholemeal flour and 130 grs  spelt flour
200 grs  organic rice flour
Grated  peel of 1 organic lemon
250 grs extra virgin olive oil
50 gr water
80 gr egg yolks (about 4)
200 gr mascobado sugar
Whisk egg yolks and water and drizzle the oil little by little until completely emulsified.Place in the fridge to set. Sift all the flour and add in the middle the sugar salt lemon skin and add the emulsion. Work it in the sugar first and then gradually incorporate all the flour.
Make a flat shape and refrigerate 30 mins.

Almond frangipane with extra virgin olive oil:
125 grs almond flour or unpeeled darl almonds
125 mascobado sugar
125 gr butter or  104 grs extra virgin olive oil
20 grs water
125 grs eggs (about 2)
50 grs 00 flour, 8 grs
limoncello (homemade lemon liqueur, or grand marnier)
2,5 gr grated orange zest
Work with an electric whisk the almond flour together with the sugar and add the olive oil and water, then the eggs little by little. And then the rest of the ingredients.
Work the dough to a pliable consistency and line a tart tin. Prick the bottom with a fork and brush some lemon jam at the bottom and sides. Fill the lined tin with frangipane and bake at 200°C for 30 mins or until golden. Leave the cake to cool.

Sauce:
Peel 4 oranges and slice them thinly.
In the meantime melt a couple of tablespoon of honey with some sugar ad lib and lemon juice and place the slices in the pan to slowly let them stew in the sauce.
When cool decorate the cake and brush the sauce onto it
And here it is, the video recipe!

Videoricetta: panelle siciliane / how to make panelle (traditional Sicilian fritters)

Standard

Scroll down for English version

Noi Cime sentiamo davvero tanto il problema che molte persone hanno dopo le festività natalizie.. Aver messo su un paio di chiletti di troppo è normale, con tutti i pranzi e cene ai quali quasi nessuno sfugge tra il 24 dicembre e il 1 gennaio, come minimo! E allora che si fa? Bisogna cercare di rientrare nel peso forma il più presto possibile, no? E va bene, vi mostriamo come si fa… Avendo anche noi accumulato ciccia, la smaltiamo così: fatichiamo e sudiamo (come in palestra!) per produrre delle squisite panelle, che poi friggiamo e magnamo senza battere ciglio.
Il video vi mostra come è semplice, il risultato è garantito!
Procuratevi la farina di ceci, del prezzemolo, acqua, sale, pepe, olio di semi di girasole per friggere, limone, seguite le istruzioni in video e muovete le ganasce! Aahahah!
Buona visione!

 

How to make panelle

Chick pea flour, parsley, water.. Those are the main ingredients for panelle!
Panelle are traditional Sicilian fritters, kind of street food from Palermo, where  people use to eat them with bread,  just like a sandwich. They are so good even as appetizers, served with a glass of white wine (a Sicilian one, of course!). In our video we show how to make them step by step. Enjoy it!

Ingredients:
about 35 lbs chick pea flour
13,60 oz water
some parsley
salt
black pepper
some drops of lemon juice
sunflower oil for fry

Chop the parsley, only the leaves, then boil the water in a pan, add a teaspoon of salt, and then the flour, little by little, while mixing for about 20 minutes. Remove the mixture from the flame, add the chopped parsley and black pepper and mix well. Pour some oil with kitchen paper on a marble surface or in an oven dish, then spread the mixture, not too thin, to let it cool off. When the mixture is cool you can cut into squares or diamonds or triangles.. As you prefere. Fry them and serve hot with some drops of lemon juice.

La Cucina Di Valentina/Pasta alla macugnaghese

Standard

(SCROLL DOWN FOR ENGLISH TEXT)
Il mio amico e socio Antonio mi ha chiesto di elaborare una serie di videoricette da proporre sul nostro web channel che partirà ufficialmente a gennaio dopo una fase di sperimentazione di qualche mese in cui abbiamo verificato risultati molto lusinghieri.
Il palinsesto sarà vario e abbiamo deciso di dedicarne una parte al Food & Wine. Mi è piaciuta l’idea di mettermi in gioco con questa serie di piccoli video dal titolo: La Cucina Di Valentina.
Cucino praticamente ogni giorno da anni, e siccome amo la buona tavola e mi piace variare i menu, ho impostato la serie di videoricette cercando piatti regionali della cucina italiana che siano di facile esecuzione, alla portata di tutti. Il nostro sito accoglie quindi “l’anteprima” delle videoricette (sono sotto l’occhio severo, vigile atque impietoso della mia beloved Capachef Nicoletta!). Il taglio è assolutamente informale, perdonate le eventuali imprecisioni, ma il risultato è garantito ( e qui ci metto faccia e firma, perché sono brava e lo so  :-) ).
Preparerò i piatti “arrembando” le cucine di amiche e anche nella mia cucina, e… Beh, se vi va, oggi  pasta alla macugnaghese! (Piemonte).
Dimenticavo: dosi ed esecuzione anche nell’indimenticabile sigla di chiusura.. Indimenticabile per me, sigh! ;-)

PASTA ALLA MACUGNAGHESE
Ingredienti per 2 persone

170 gr. di pasta corta (penne rigate)
2 patate medio piccole
50 gr. di pancetta affumicata
1 cipolla piccola
30 gr. di burro
100 gr. di formaggio  Bettelmatt
Sale e pepe

Far bollire in una pentola d’acqua salata la pasta assieme alle patate, tagliate a cubetti.
A parte, soffriggere in padella il burro, la cipolla affettata e la pancetta tagliata a fette.
Unire il formaggio, preventivamente tenuto a temperatura ambiente e tagliato a dadini, facendo saltare ancora il composto in padella.
Lasciate riposare la pasta in padella per qualche istante e quindi servitela ben calda con qualche spruzzata di pepe.

ENGLISH

My friend and business partner Antonio asked me to create a series of video recipes for our web channel that will officially be inaugurated in January after a few months of “experimenting” with it during which we recorded very positive results.
The programming will be varied and we decided to dedicate part of it to Food & Wine. I really liked the idea of putting myself “under the spotlight” with a series of short videos entitled “La Cucina Di Valentina” (Valentina’s Cuisine/Kitchen) and so this series was born.
I’ve been cooking daily since… forever and seen the fact that I love good food and prefer to eat something different whenever I can I decided to cook typical regional Italian dishes that are easy to prepare for everybody, even the less expert “cooks” among my viewers.
Our site Cime di Rapa hosts the “preview” of these video recipes (I’m under the severe screening eye of my beloved Chief-chef Nicoletta!).
The videos are absolutely informal and I ask your benevolence for our sometimes very easy-going ways of working: I can assure you that despite the fact that we sometimes don’t take ourselves too seriously the end results are guaranteed! (and I can personally guarantee that because I’m a good cook and I know it :-) ).
I’ll prepare my dishes “squatting” my friends’ kitchen (and my own, from time to time). Here is the first video. From the Piemonte region: pasta alla macugnaghese!

PASTA ALLA MACUGNAGHESE

Serves 2

170 gr short pasta (like penne)
2 medium sized potatoes
50 gr. smoked bacon in strips
1 small onion
30 g butter
100 gr Bettelmatt cheese
salt and black pepper

Boil the pasta together with the potatoes, cut into small cubes, in abundant salted water.
Melt the butter in a frying pan, add the sliced onion and the bacon strips and fry them briefly.
As soon as the pasta is cooked, drain it and transfer it to the frying pan, tossing it briefly with the other ingredients.
Add the cheese at room temperature, cut into small cubes, and toss the pasta a bit further.
Leave the pasta to rest in the frying pan for a few more instants and then serve it warm with a bit of freshly ground pepper.

 

Curtis Stone’s spicy sausage rigatoni/Rigatoni al salame piccante

Standard

Oh sì, a noi Curtis piace! Con quel suo accento australiano supersexy e la zazzera bionda lo troviamo irresistibile! (parlo per me, almeno, non so se Valentina sia d’accordo e uso comunque il pluralis majestatis ;P)
Ci piace soprattutto quando dice “sopressEta” alla barese! :D

(ENGLISH VERSION)
Oh yeah, we like Curtis! With that super sexy Aussie accent and the blond spiky hair we find him irresistible! (well, I’m talking for myself, don’t know if Valentina likes him and I’m using the pluralis majestatis anyway ;P)
We especially enjoy the – funny – way he pronounces “sopressata“! :D