Archivi categoria: Me gusta!

Tutti pazzi per… La pasta!! Visita al pastificio Àncora/videoricetta: tortelloni con ricotta radicchio e speck in salsa di zucchine porri e limone

Standard

Ho fatto un’improvvisata a quello che per me è un vero “mai più senza” qui a Bari! Passando “per caso” armata di telecamera, sono entrata nel pastificio Àncora   in via Giulio Petroni 53/b per chiedere un appuntamento per delle riprese.. E la telecamera cosa c’entra per chiedere l’appuntamento? C’entra, c’entra… Non si sono fatti cogliere impreparati! Il titolare, Marco, non ha avuto nessun problema ad accogliermi nel laboratorio seduta stante, e quindi armata come sempre, mi sono trovata catapultata nel paradiso della pasta fresca con la mia fida telecamera. Ho avuto modo di filmare la produzione del laboratorio in tempo reale, per la delizia dei miei e dei vostri occhi. La produzione del pastificio è ampissima e sfida qualunque tipo di richiesta. Potete trovare i nostri formati tipici e quelli di altre zone italiane, e le paste ripiene.. Una vastissima scelta, un catalogo invidiabile che vi consiglio di chiedere, per consultarlo comodamente a casa, dove potrete scegliere tra un’infinità di prodotti i cui ingredienti sono di primissima qualità.  Poi vi basta una telefonata e Marco con i suoi collaboratori si mettono all’opera per, ad esempio: agnolotti al nero di seppia ripieni di scampi, o cernia, oppure spaghettoni impastati con le cime di rapa, tortelloni, crêpes… Pasta eseguita minuziosamente a mano o prodotta con l’ausilio di moderni macchinari, comunque c’è da svenire per l’acquolina. Garantisco io, che uso e.. abuso? :-)
Ed ora, prima la sacrosanta galleria fotografica e poi 2 video: uno sulla produzione e l’altro sulla “trasformazione”!
Buona visione!


Me Gusta: Il Tartufo Del Molise

Standard

Stagione di tartufi, l’autunno chiama, il tartufo bianco risponde..
Il Molise è territorio di tartufi, e complice una telefonata “al volo” fatta ad Alessia, che con Nicoletta è titolare di Gustitaly, sito che propone un vasta ed appetitosa selezione di prodotti made in Molise, ho avuto la dritta per un’azienda molisana che col tartufo ci marcia alla grande!

La Di Iorio Tartufi è a Busso, provincia di Campobasso, neanche tanto distante dalla Puglia! E quindi l’escursione è d’uopo..

Il titolare, sig. Vincenzo, mi ha accolto con la gentilezza molisana che sempre decanto. La sua azienda, a conduzione familiare, si occupa della raccolta selezione e trasformazione del tartufo.

Ho avuto la fortuna di annusare i tartufi freschi di giornata appena raccolti dallo zio di Vincenzo e portati in azienda, c’era il bianco, e c’era anche il nero uncinato, una qualità invernale, diverso dal nero estivo. E poi una varietà di invitanti vasi e vasetti pieni di deliziose preparazioni..  Ho fatto un’interessante chiacchierata col sig. Vincenzo che mi ha parlato della tradizione tartufara della sua famiglia, che parte da suo nonno, e continua. La passione per il loro lavoro è evidente: ci sono i cani da tartufo, ci sono le foto di tartufi dalla strabiliante pezzatura, c’è il laboratorio dove si producono continuamente i numerosi prodotti a base di tartufo che vendono in tutta Italia e in tutta Europa.

Il sig. Vincenzo mi ha raccontato che la tradizione tartufara di quella zona è relativamente recente, risale agli anni 80. Prima di quel periodo scendevano in Molise i tartufari dall’Emilia Romagna, muniti di cani, e facevano il loro bel bottino, ma adesso.. Il bottino lo faccio io! :-)

Sempre provvista di mezzi più o meno potenti (vabbè, meno..), ho girato un improvvisato ma esaustivo filmatino, che spero vi piaccia. E prossimamente un paio di videoricettine con le prelibatezze di questa azienda che a me sta davvero tanto, tanto simpatica!

(Esubero di foto? Click compulsivo come sempre? Contrabbando materiali di risulta? Tutto ciò non è più un problema, c’è il newborn “MandaLaSmart!!” che vede e provvede! un blog ad “imperitura memoria”! Il resto del lavoro è su MandaLaSmart!!)

Me Gusta: “I Violini di Capra” a Bari

Standard

Oltre che violinista diplomato, Gianni Mincuzzi de I Violini di Capra è anche un purista del cibo: la sua filosofia relativa ai generi alimentari (una visione che noi condividiamo al 100%) è che bisogna mangiare roba buona, non fabbricata in modo industriale e priva di additivi, zuccheri e altre schifezze che con una sana alimentazione non hanno nulla a che vedere.
I prodotti che Gianni commercializza nel suo bel negozio illustrano perfettamente questa sua filosofia poiché rappresentano il meglio della produzione artigianale e del meravigliosamente buono, per esempio le ricottine di bufala, la crema di stracchino, le mozzarelle che arrivano freschissime tutti i giorni, i salumi incredibilmente saporiti e genuini, i tarallini all’olio croccantissimi, le birre crude artigianali del Birrificio Svevo… potrei continuare con un lungo elenco però preferisco farvi vedere il suo piccolo e accogliente negozio a Bari, in viale Imperatore Traiano 8/A, in questa nostra videointervista.
Sentirete direttamente da Gianni ciò che pensa e vedrete ciò che potrete portarvi a casa dopo che finalmente sarete riusciti a decidere COSA lasciare (perché vi verrà proprio voglia di comprare tutto…).

E chissà, magari mentre fate la spesa incontrerete anche Nicola Conte, la cui musica a noi piace tantissimo e che è un cliente abituale di Gianni. Se poi passate di sera potreste anche essere piacevolmente sorpresi da un miniconcerto al violino di Gianni, da assaggi di prodotti particolari e da un ottimo bicchiere di vino… Indubbiamente Gianni sa come ricevere i suoi amici-clienti.

I Violini di Capra, Bari, Viale Imperatore Traiano 8/A

Immagine del violino di capra proveniente da http://www.atlanteparchi.it/parco.nazionale.val.grande/salumi.html

che arrivano freschissime tutti i giorni

Me Gusta: La Porta Dei Parchi, Abruzzo

Standard

Non posso essere breve in questo articolo… Ho avuto il piacere di visitare un’azienda che mi ha trasmesso tanto entusiasmo! DEVO darvi un’idea dettagliata della mia visita!
La Porta Dei Parchi (già il nome la dice lunga) è in Abruzzo, ad Anversa degli Abruzzi (AQ), immersa nella natura incontaminata, con una vista spettacolare della catena della Maiella. L’accoglienza, un assaggio di ricotta di pecora appena fatta, caldissima, è stata uno squisito prologo a ciò che è seguito. In compagnia di Nunzio Marcelli, gentilissimo padrone di casa (Nunzio, perdona i “tagli”, ma purtroppo avevo limiti di tempo precisi e non potevo fare diversamente in fase di editing: ho già “sfrasciato” di qulache minuto!), ho avuto modo di conoscere (ed assaggiare!) la deliziosa e particolarissima produzione di formaggi dell’azienda. E che dire del mio pranzo presso il ristorantino della Porta Dei Parchi?? Apertura con vassoio di formaggi e salumi di produzione dell’azienda e della cooperativa di cui La Porta Dei Parchi fa parte. Ho deliziato il mio palato con la salamella rinascimentale, salume a base di fegato di maiale, miele, mosto cotto e scorzette d’arancio, un sapore indescrivibile! E poi : taccozze con crema di ricotta e tartufo locale, agnello biologico “scottadito” accompagnato da “rapestr”, verdura molto simile alle rape, però più dolce, il tutto  sorseggiando un ottimo vino rosso locale, e infine ricotta con miele e mandorle tritate, e un bicchierino di liquore di genziana… Il paradiso!
Non solo gastronomia, ma anche ospitalità: l’amore per il territorio, per le tradizioni pastorali, fanno sì che La Porta Dei Parchi vi  offra una incredibile possibilità di scelta di attività da intraprendere durante il vostro soggiorno: escursioni a piedi, a cavallo, in bicicletta, corsi di formazione su alimentazione naturale, prodotti tipici, caseificazione, piante officinali ecc..  Il soggiorno è possibile sia a La Porta Dei Parchi, che è strutturata anche come agriturismo, sia con la modalità
dell’ “albergo diffuso” presso 3 piccoli comuni vicinissimi all’azienda. Inoltre nel periodo estivo c’è la possibilità di partecipare per 3 giorni alla transumanza, la migrazione stagionale dei greggi attraverso valli incontaminate.
E per finire… Volete partecipare al progetto “Adotta una pecora” ? :-)
Ho detto troppo, il video “freme”! Le Cime vi augurano buona visione!

Vi ricordiamo come sempre che il format “Me Gusta !!”  fa parte del palinsesto di
Apulia Web Channel!

Me gusta: Gustitaly, i sapori del Molise

Standard

Alessia Caruso e Nicoletta Alloggio sono due amiche che hanno scelto di condividere con il resto del mondo la propria passione e il proprio entusiasmo per i prodotti enograstronomici della loro regione, il Molise, con un sito di e-commerce specializzato, Gustitaly, e con il loro blog culinario.

Qui le intervisto in video per Me gusta, uno dei tanti programmi di Apulia Web Channel, e mi faccio raccontare come sia nata questa loro avventura e quali prodotti tipici molisani si possano acquistare attraverso il loro sito.
Visitatelo, scoprirete prodotti nuovi (per me lo erano!) e buonissimi – ne ho provati diversi -  che vale davvero la pena di assaggiare. Io, per esempio, non sapevo che in Molise si trovasse il pregiatissimo tartufo bianco e non avevo mai assaggiato la ventricina, un saporitissimo salume da utilizzare anche per cucinare.
La cucina molisana e le sue specialità sono spesso sconosciute ai più ed è davvero ora che vengano scoperte.
Un grazie ad Alessia e Nicoletta che ci aiutano a farlo sia con le loro ricette sul blog che con i prodotti che commercializzano!

Le riprese sono di Valentina, il brano è “Where do we go from Here” degli Incognito.

Filmati tratti da: il Molise sconosciuto (Geo & Geo)
La raccolta delle olive (Perledelmolise)
Il tartufaro di Larino (Perledelmolise)