Archivi categoria: Restaurants

Cime di rapa “on the road”

Standard

Valentina ed io abbiamo appena trascorso due giorni di viaggi e scoperte enogastronomiche nelle Marche e in Molise.
Un piccolo giro tra Porto San Giorgio, Fermo, Recanati, Monterubbiano e Termoli ha fatto sì che, come spesso accade (chissà perché…), le nostre mascelle e papille fossero impegnate nell’assaggio di specialità di vario tipo, dagli ottimi vincisgrassi, ricche lasagne in bianco su ricetta originale di Antonio Nebbia del 1784, al ciauscolo stagionato (un eccezionale “salame” che di solito viene servito ancora morbido da spalmare sul pane), dagli gnocchetti al funghi porcini alla grigliata mista con ottima carne e gli sciscill molisani, polpette di pane, uova e pecorino cotte nel sugo al pomodoro davvero buonissime (la ricetta la trovate qui) fatte per noi da Nicoletta di Gustitaly.
Anche i vini assaggiati sono stati estremamente convincenti. Vari Passerina abbinati al pesce locale e un eccezionale Lacrima di Morro d’Alba 2009 di Stefano Mancinelli dall’inebriante aroma di ciliegia sotto spirito e dal gusto rotondo, intenso e carnoso che ha accompagnato i vincisgrassi del Gallery Hotel a Recanati.

Come sempre, quindi , siamo state bene, abbiamo visto dei bei posti e abbiamo mangiato e bevuto cose buone. Proprio una minivacanza da Cime di Rapa!
Qui sotto trovate un piccolo compendio di quello che abbiamo combinato sotto forma di slide show . La musica è “Sofà” della grande Chiara Civello.
Buona visione!

VIDEOEMOZIONI: Intrattieno

Standard

(SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION)

Ho il piacere di presentarvi questo giovane locale, un food & wine bar di Bari molto easy che vi accoglie nell’arco dell’intera giornata con una vasta offerta di prelibatezze. Con le ricche colazioni, i pranzi a buffet, le cene, le serate “a tema” i cui menu sono studiati per esaltare i sapori stagionali e con un’interessante selezione di viniIntrattieno vizierà i vostri palati. Dalla semplice pausa per un caffè ad una serata con amici…
Francesco e Olimpia vi aspettano!

Intrattieno, via Carrante 21, Bari
www.intrattieno.it

ENGLISH

I have the pleasure to introduce you this young and very easy-going Wine & Food bar in Bari, Puglia, open during the whole day from morning to night. Intrattieno serves a vast choice of very interesting and tasty dishes and will spoil your palates with rich breakfasts, buffet lunches, great dinners and special evenings dedicated every time to different themes, from chestnuts to the local Apulian cardoncelli mushrooms. The menus are prepared with seasonal ingredients and the wine card is interesting and complete.
Visit  Intrattieno for a simple coffee break, a light lunch or an evening with friends, Francesco and Olimpia will always make you feel welcome!
Intrattieno, via Carrante 21, Bari
www.intrattieno.it

 

Classici toscani/Tuscan classics

Standard

 

SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION
Classici come quelli della Trattoria Da Burde a Firenze, un ristorante che dal 1901 serve i piatti della tradizione toscana come la ribollita, l’acquacotta e la fiorentina, la mitica bisteccona da mangiare rigorosamente al sangue.
Ci sono stata recentissimamente, a trovare Andrea Gori della “dinastia Burde”, sommelier della casa che è stato uno dei bravissimi insegnanti al corso AIS da me frequentato l’anno scorso ad Amsterdam (Andrea insegna anche ai corsisti di quest’anno), e a provare un po’ di piatti tipici toscani fatti in uno dei posti classici di Firenze.
Ero con la mia mamma e abbiamo assaggiato i crostini coi fegatini, buonerrimi e belli a pezzettoni, la zuppa col cavolo nero che il giorno dopo sarebbe diventata ribollita e la fiorentina con contorno di patate, bietoline dolci e fagioli cannellini. Più classici di così!
Tutto ottimo, freschissimo e accompagnato da vini squisiti.
Per iniziare, il Prosecco di Bele Casel, non proprio toscano ma visto che la mi’ mamma ed io festeggiavamo la nostra piccola vacanza insieme, Luca Ferraro di Bele Casel è personcina assai simpatica e oltretutto il suo Prosecco è buonissimo abbiamo deciso di iniziare con le sue bollicine.
Poi, al bicchiere, un Bolgheri Caccia al Piano “Ruit Hora” 2007 (di Berlucchi, n.b.), morbido, caldo e avvolgente, e l’ottimo Rosso Toscana 2007 della Tenuta di Trinoro.
Con il dolce, la torta frangipani con frutta di stagione su ricetta della blogger belga Cavoletto, niente alcol, solo un ottimo caffè a pranzo terminato.
Da Burde si mangia benissimo (solo a pranzo tranne il venerdì che preparano anche la cena), l’atmosfera è piacevolissima e rilassata anche se “i ragazzi” corrono da un tavolo all’altro per aiutare rapidamente i molti clienti e i vini sono eccellenti. Tra parentesi, anche Paolo Gori, fratello di Andrea e dal 2009 responsabile della cucina da Burde, è sommelier. Bella questa quarta generazione di osti fiorentini multitalented e altamente qualificati e computerizzati (vedere la foto di Andrea, sommelier informatico come lui ama definirsi, col suo inseparabile smart phone da cui, se necessario, recupera superveloce informazioni in tempo reale). :)
Un indirizzo da tenere a mente per la prossima volta che si capita a Firenze.

Trattoria Da Burde, Via Pistoiese 154, 50145 Firenze

 


ENGLISH

Classic dishes just like those you can eat at Trattoria Da Burde in Florence, a restaurant that serves traditional piatti toscani since 1901. Think of ribollita, acquacotta and fiorentina, the fantastic, thick Florentine steak rigorously eaten rare.
I’ve been there a few days ago to visit Andrea Gori of the “Burde dinasty”, sommelier at Burde and one of my teachers at the AIS Sommelier course in Amsterdam last year (Andrea teaches there this year too), and to taste some of the typical Tuscan dishes as made in one of the most classic Florentine restaurants.
I was there with my Mum and we tried the crostini coi fegatini (with chicken liver pâté), very good with roughly chopped livers, the zuppa col cavolo nero (soup with Tuscan kale) that the day after is heated up and served as ribollita (which means “boiled again”) plus the fiorentina with roast potatoes, sweet Swiss chard and cannellini beans. Classy classics!
Everything was excellent, fresh and accompanied by very good wines.
To start with, a Prosecco from Bele Casel. Non exactly Tuscan but my Mum and I were celebrating our little holiday together, Luca Ferraro of Bele Casel is an extremely nice person (molto simpatico!) and his Prosecco is really good so we decided to start our lunch with his bubbles.
Followed by a glass of Bolgheri Caccia al Piano “Ruit Hora” 2007, full-bodied, warm and extremely pleasant, and the excellent Rosso Toscana 2007 from Tenuta di Trinoro.
With our dessert, a frangipani cake with seasonal fruit no alcohol, only a good coffee after lunch.
At Burde the food is fantastic (only lunches though, except on Fridays when they also cook dinner!), the atmosphere is extremely pleasant and relaxed even though “the boys” run back and forth to make every single one of their many clients happy, and the wines are excellent. By the way, also Paolo Gori, Andrea’s brother and Kitchen Manager at Burde’s since 2009, is a sommelier. Nice to see how this fourth generation of Florentine restaurateurs is so multitalented and highly qualified (see the picture of Andrea with his inseparable smart phone that he uses to draw the latest info in real time for those who, like me, ask questions about wines and other stuff). :)
This is definitely an address to remember when in Florence.

Trattoria Da Burde, Via Pistoiese 154, 50145 Florence

VIDEOEMOZIONI: Quanto Basta a Torre a Mare

Standard

(SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION)

Adoro Torre a Mare, piccolo borgo marinaro alle porte di Bari venendo da sud, dove tutto è a misura di essere umano.
Il porticciolo, le barchette dei pescatori, i piccoli bar, i ristorantini, l’espressino da Cinzia (la schiuma del latte è una crema!) , le mèches da Michela (grande amica e geniale hair stylist), Lorenzo che cala le reti ogni volta che il nostro capriccioso e ventoso Adriatico glielo permette , Diego e Nicola che mi straviziano con ogni tipo di sapore del mare… Ahhhh.. La Puglia…
…E le coccole di Alessandra, Giuliana e Lia al Quanto Basta! Delizioso locale con un cortiletto imperdibile, atmosfera rilassante, informale ma molto curata al tempo stesso.. Pizza e non solo: tante proposte originali da provare tutte (squisite, io le ho provate TUTTE). Date un’occhiata, e soprattutto.. Assaggiate! E provate a riprodurre voi due delle meravigliose ricette del Q.B. – i polpi in guazzetto con couscous al pesto e pomodori secchi e gli sformatini di spinaci con pomodoro fresco al forno – che troverete alla fine del nostro video dopo i titoli di coda !

Quanto Basta
via Montegrappa 17 – Torre a Mare, Bari
tel: 080-5431892


ENGLISH

Quanto Basta in Torre a Mare, Bari

I adore Torre a Mare, a little village on the coast that lies just before Bari when you’re coming from the Southern side.
Here everything is still “bite-sized” and people-friendly: the small harbour, the little fishermen’s ships, the tiny bars and restaurants, the espressino (espresso with a little milk that looks like a tiny cappuccino) at Cinzia’s, where froth on your coffee is as thick as cream!, getting the perfect mèches at Michela’s, great friend and hairdressing genius, plus Lorenzo, the local fisherman who goes out at sea every time our capricious and windy Adriatic Sea allows it, and Diego and Nicola who spoil me shamelessly with every possible type of fresh product from the sea. Aaaaahhhh, Apulia…
And then there’s the warm embrace from Alessandra, Giuliana and Lia at the Quanto Basta, a delicious restaurant with a wonderfully intimate yard and a relaxing atmosphere, informal and yet carefully designed to make you feel completely at ease. Here you’ll eat pizza and much more: lots of original dishes that you HAVE to try (fabulous, I tried them ALL!). Come and take a look, and most of all: come and take a bite!
If you read Italian, at the end of the video you’ll also find 2 recipes to prepare octopus in red sauce with a pesto couscous and spinach flans with oven-baked tomatoes.
(see video above)

Quanto Basta
via Montegrappa 17 – Torre a Mare, Bari
phone: 080-5431892